Presenza sul territorio

Ancor prima della nascita della Stazione, gli Operatori e Tecnici del Soccorso Alpino, si sono sempre distinti per la loro presenza sul territorio montano provinciale.

Il Monte Catria si rivela utile palestra invernale per le tecniche sci alpinistiche e di movimentazione su neve. Grazie all'apertura dell'impianto di Foce, l'accesso ai pendii del Catria e dell'Acuto è diventato ancor più semplice, portando ad un incremento notevolmente della presenza di turisti, soprattutto nel periodo invernale.

Monte Nerone, con le sue pareti, forre e grotte, è la meta preferita per decine e decine di arrampicatori e speleologi.

I monti delle Cesane, con il loro dedalo di sentieri e carraie, sono il terreno ideale per gli amanti della mountain bike in tutte le sue sfaccettature: cross country o down hill.

Costante la presenza della squadra anche nei territori del Parco del Sasso Simone e Simoncello, dove sono stati effettuati numerosi interventi di ricerca disperso, oltre a garantire assistenza a manifestazioni di carattere sportivo come la "Carpegna mi Basta", gara ciclistica, e "l'Eco Trial", gara podistica. La Provincia di Pesaro Urbino si divide tra mare e montagna e, in alcuni casi, quest'ultima sconfina fin sulle spiagge, come il Parco del San Bartolo, dove sono stati conclusi con successo operazioni di ricerca disperso, grazie alle nostre unità cinofile.

La Gola del Furlo da sempre ha rappresentato terreno di avventura per generazioni di alpinisti di tutta Italia; a comprova di ciò, basti citare la linea di arrampicata aperta dagli Scoiattoli di Cortina e, con la prossima riapertura di alcune di zone d'arrampicata, sarà sicuramente meta di molti appassionati.

In questo contesto montano abbastanza articolato, fatto di sentieri, pareti, forre e boschi, il Soccorso Alpino ha una funzione primaria di intervento. Primaria perché, oltre ad essere riconosciuta a livello legislativo nazionale, l'esperienza e la conoscenza del territorio dei propri volontari non ha eguali. Le basi alpinistiche coltivate nel privato di ciascun professionista, hanno spesso garantito il successo di un intervento di soccorso, dove altri avevano fallito.

Alla profonda conoscenza del territorio si unisce un livello tecnico sempre maggiore, certificato da scuole nazionali, costantemente valutato per il suo mantenimento. L'essere lontani dalle blasonate Alpi e dalle turistiche Dolomiti, non esime la nostra zona dall'essere giudicata montana e, in questo contesto, il nostro Corpo assume una funzione basilare e indispensabile per la prevenzione e il soccorso.



Realizzato da Engenia Web